BORSA: avvio prudente in Europa

MILANO (MF-DJ)--Partenza intorno alla parità per l'azionario europeo, dopo che Pfizer ha tagliato il suo obiettivo originale in termini di forniture per il lancio del vaccino Covid-19 a causa di ostacoli alla catena di approvvigionamento: Milano 0,22%, Parigi 0,29%, Francoforte -0,07%, Londra 0,4%.

Il gigante farmaceutico statunitense, infatti, prevede di spedire la metá delle dosi inizialmente pianificate per il 2020 dopo aver scoperto che le materie prime nella prima produzione non soddisfacevano i suoi standard.

A piazza Affari, bene il comparto oil e oil service dopo la decisione dell'Opec di aumentare di 500.000 barili al giorno la produzione a gennaio: Saipem 2,8%, Tenaris 1,68%.

Da notare in particolare Eni ( 1,59%), che è entrata nel mercato della produzione di energia elettrica da eolico offshore in Gran Bretagna grazie all'acquisizione del 20% da Equinor e SSE Renewables, del progetto Dogger Bank (A e B).

In rialzo anche Atlantia ( 2,29%), ancora sul dossier Aspi. Bene gli industriali: Leonardo Spa 3,13%, Pirelli 1,54%, Fca 0,79%, B.Unicem 0,63%, Prysmian 0,26%, Cnh I. 0,26%.

In calo S.Ferragamo (-1,21% a 15,51 euro), dopo che Goldman Sachs ha ridotto la raccomandazione sul titolo da buy a neutral, con prezzo obiettivo che passa da 15,5 a 14,8 euro.

Sull'Aim, in luce Health I. ( 5,28%), dopo che la controllata Health Point ha sottoscritto un accordo con Novares, societá specializzata in servizi informatici e gestione dei pagamenti controllata dalla F.I.T. (Federazione Italiana Tabaccai), per la distribuzione nelle tabaccherie di servizi di telemedicina.

cm

(fine)

MF-DJ NEWS

0409:30 dic 2020