BORSA: commento di chiusura

MILANO (MF-DJ)--Il Ftse Mib chiude la seduta con un -0,07% a 22.084 punti, influenzato negativamente delle Borse americane (Dow Jones -1,08%, S&P 500 -0,54%): resta la tensione sul fronte commerciale a causa dell'ennesima escalation tra Stati Uniti e Cina.

I dati macroeconomici non hanno avuto un particolare impatto sui listini europei: il surplus delle partite correnti dell'Eurozona si è attestato a 28,4 miliardi di euro ad aprile, mentre in America a maggio il numero di cantieri avviati per la costruzione di nuove case negli Usa è aumentato del 5% a livello mensile a 1,35 milioni di unitá, sopra il consenso a 1,31 mln. Le vendite al dettaglio delle catene nazionali Usa nella seconda settimana di giugno sono invece rimaste invariate a livello mensile.

A piazza Affari i bancari hanno performato molto bene dopo la recente debolezza: Banco Bpm 5,59%, Bper 3,39%, Ubi B. 3,07%, Mediobanca 1,29%, Unicredit 0,77% e Intesa Sanpaolo 0,49%.

Bene anche le utility: A2A 2,35%, Snam 2,09% e Terna 1,78%. Un

esperto ha riferito che il settore viene favorito in questo clima di

incertezza, con i rendimenti che scendono e la Bce che si è mantenuta

accomodante.

Generali Ass. ha guadagnato lo 0,38% a 14,585 euro dopo che Banca Imi ha confermato sul titolo la raccomandazione add, con prezzo obiettivo che passa da 18,3 a 16,8 euro, restando dunque sopra gli attuali prezzi di Borsa.

Sul resto del listino si segnala Autogrill ( 4,06% a 11,28 euro) che

è salita in scia alle indicazioni di stampa secondo cui il gruppo potrebbe considerare l'Ipo della controllata HMSHost.

In calo invece Ovs (-2,24% a 2,708 euro) in attesa dei risultati del primo trimestre. Sull'Aim Italia si evidenziano i progressi di Visibilia E. ( 14,09%).

sda

susanna.scotto@mfdowjones.it

(fine)

MF-DJ NEWS

1917:52 giu 2018